top of page

L'arte di fare domande. Come orientare i giovani verso una mentalità critica e aperta


Fornire agli studenti gli strumenti per porre domande significative, è un investimento nel loro potenziale e nel futuro della nostra società. In fondo, sono le domande che ci spingono a cercare risposte, a scoprire nuove prospettive e a costruire un futuro più luminoso per tutti.

 

In un periodo storico in cui le risposte sembrano essere a portata di clic, e di tutti, l'abilità di fare le domande giuste sta diventando sempre più preziosa. Nelle nostre scuole, spesso, ci concentriamo sull'importanza di fornire risposte, ma di rado riflettiamo sul valore delle domande. Meglio: del saper fare le domande. Perché sono proprio queste a portarci alla scoperta, a orientare alla riflessione e alla comprensione. In breve, al nostro miglioramento continuo.

 

Anche gli orientatori e i career coach sono chiamati a incoraggiare le persone a porre domande significative che le aiutino a esplorare le loro passioni, i loro interessi e le loro prospettive di carriera. Stimolare la riflessione critica attraverso domande pertinenti favorisce la consapevolezza di sé e delle proprie aspirazioni, orientando all’esplorazione delle opportunità educative e professionali.

 

Insegnare ai giovani, e non solo, come fare le domande giuste è qualcosa di più di un obiettivo educativo: è un investimento nel loro sviluppo personale e nel futuro della nostra società. Per questo, dovremmo incoraggiare gli studenti a sviluppare una mentalità critica, stimolando la loro curiosità e incoraggiandoli a porre domande stimolanti. Questo non solo li aiuta a comprendere meglio il mondo che li circonda, ma li prepara anche a diventare cittadini consapevoli e attivi.

 

La capacità di fare domande è intrinsecamente legata alla curiosità, un tratto fondamentale per lo sviluppo individuale e il progresso sociale. Incoraggiare i giovani a esplorare e interrogarsi sulle cose che li circondano non solo li aiuta a sviluppare una mente aperta, ma li prepara anche ad affrontare le sfide ma anche le opportunità future.

 

Nell'era digitale, dove l'informazione è abbondante e facilmente accessibile, l'abilità di discernere tra ciò che è rilevante e ciò che non lo è diventa sempre più cruciale. Insegnare ai giovani a porre domande significative non solo li aiuta a navigare nel mare delle informazioni, ma li attrezza pure con le competenze necessarie per affrontare sfide complesse e per adattarsi a un mondo in continua evoluzione.

 

Insegnare ai giovani come fare le domande giuste non è, quindi, non solo compito degli educatori, e degli orientatori, ma di tutta la comunità. Dobbiamo creare ambienti in cui i giovani si sentano liberi di esplorare, interrogare e imparare dagli altri. Solo grazie a una collaborazione attiva possiamo far sì che ogni giovane abbia l'opportunità di sviluppare appieno il proprio potenziale.

 

In conclusione, insegnare ai giovani come fare le domande giuste non è solo una questione di istruzione, ma di stimolo alla crescita personale. È un invito a esplorare, a interrogarsi e a imparare. È un impegno verso un futuro in cui la curiosità, la riflessione critica e l'apertura mentale sono fondamentali

.

E tutto inizia così: "Qual è la tua prossima domanda?"


Adriano Lubrano - Consulente di carriera e per l'orientamento

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


  • Facebook
  • LinkedIn
  • YouTube
bottom of page